Euromediterranea Euromediterranea 2017 - Andare oltre

2003: peace/guerra Frieden 2004: Europa 25-es.Polonia 2005: Langer/Srebrenica 2006: Anak Indonesia 2007: Aids - Sudafrica 2008: Ayuub - Somalia 2009: equal rights Iran 2010: memoria attiva 2011 haiti alive 2012 - Arabellion - Tunisia 2013 - L'arte del prendersi cura 2014 - Borderlands 2015 - Da Langer a Srebrenica 2016 Euromediterranea 2017 - Andare oltre
2018 - Una terra in dialogo 2019 - Pro Europa
2005 10 anni con Alex (15) 2005 Brindisi per Alex (7) 2005 euromed - Sarajevo (6) 2005 Ricordi (5) 2006 Children of Memory (13) 2006 euromed-Ibu award (14) 2012 Arabellion! Donne in cammino (0) euromed 2005 - Brenner/o (11) euromed 2005 - Convivenza (12) euromed 2005 - ecologia (12) euromed 2005 - Hallo Ibrahim (2) euromed 2005 - Landtag (5) euromed 2005 - musica (19) euromed 2005 - srebrenica (17) euromed 2005 - srebrenica 2 (18) euromed 2005 - srebrenica 3 (17) euromed 2005 - srebrenica 4 (14) euromed 2005 - summerschool (18) euromed 2005 - summerschool 2 (19) euromed 2005 - summerschool 3 (6) euromed 2009 - Iran (29) euromed 2013-donatori musica (46) Euromed 2015-alex/Bosnia (40) euromediterranea 2011 - Haiti alive (14) EUROMEDITERRANEA 2014 BORDERLANDS (2) EUROMEDITERRANEA 2016 (21)

Arriva a Catania la nave Aquarius: inizia una primavera d’accoglienza o di respingimenti e morti in mare?

21.3.2017, Rete antirazzista Catenese

Stamattina è approdata poco dopo le 8 la nave di S.O.S. Mediterraneèe  Aquarius con a bordo 946 migranti, prima di toccare la banchina una donna ha dato alla luce una nuova vita, la stupenda Mercy. In sole 15 ore l’Aquarius ha compiuto ben 9 operazioni di salvataggio in acque internazionali al largo della Libia. Lentamente proseguono le operazioni di sbarco e d’identificazione di donne e uomini migranti, fra cui 214 minori non accompagnati, provenienti  soprattutto dall’Africa sub sahariana, con una consistente presenza anche dal Bangladesh ed 1 siriano. Una lunga fila di autobus è incolonnata prima del varco 04 e la destinazione è finora ignota.

E’ passato un anno  dal vergognoso accordo Ue- Turchia, costato ai cittadini europei  6 miliardi di euro per blindare il confine fra Grecia e Turchia ed armare il macellaio Erdogan, che continua a reprimere la resistenza kurda;proprio  oggi ricorre il Newroz (Capodanno kurdo) ed ovunque si manifesta a sostegno della resistenza di quest’eroico popolo.

Dalla Sicilia vogliamo costruire un ponte di Solidarietà fra i popoli che capovolga le politiche finora perseguite dalla Fortezza Europa, che stanno causando decine di migliaia di morti nel Canale di Sicilia. Mentre è ancora in corso l'esercitazione di guerra Nato Dynamic Manta, l’agenzia Frontex continua una ignobile campagna di linciaggio mediatico delle navi umanitarie perché, in base ai rapporti della loro intelligence, avrebbero contatti con i trafficanti e incoraggerebbero le partenze. Secondo questo delirante ragionamento, non sarebbero le leggi securitarie della Fortezza Europa a ingrassare le mafie mediterranee e i trafficanti, ma chi salva esseri umani che fuggono da guerre e miseria.

E’ proprio vero che il sonno della ragione genera mostri!

Noi continueremo a batterci per un’accoglienza degna e per il diritto alla libera circolazione ed in vista del prossimo G7 a Taormina ci mobiliteremo contro la micidiale presenza di Frontex nella nostra città.

  Ct 21-3-2017                                                                                 Rete Antirazzista Catanese

https://www.facebook.com/alfonso.d.stefano/media_set?set=a.10212700072006707.1073741909.1533566440&type=3&pnref=story

https://www.facebook.com/sosmeditalia/posts/1845492875700698?pnref=story

 

http://www.tpi.it/mondo/libia/guardia-costiera-libia-trafficanti-esseri-umani

http://meridionews.it/articolo/53021/la-bufala-sulle-navi-delle-ong-e-i-profughi-take-away-la-procura-di-catania-smentisce-nessun-fascicolo/

http://www.a-dif.org/2017/03/16/litalia-lunione-europea-e-frontex-contro-i-migranti/

http://www.analisidifesa.it/2017/03/eunavfor-med-prosegue-laddestramento-della-guardia-costiera-libica/

pro dialog