Euromediterranea Euromediterranea 2015 - Da Langer a Srebrenica iniziative cuturali

2003: peace/guerra Frieden 2004: Europa 25-es.Polonia 2005: Langer/Srebrenica 2006: Anak Indonesia 2007: Aids - Sudafrica 2008: Ayuub - Somalia 2009: equal rights Iran 2010: memoria attiva 2011 haiti alive 2012 - Arabellion - Tunisia 2013 - L'arte del prendersi cura 2014 - Borderlands 2015 - Da Langer a Srebrenica
iniziative cuturali
stampa, report e commenti
2016 Euromediterranea 2017 - Andare oltre 2018 - Una terra in dialogo 2019 - Pro Europa
2005 10 anni con Alex (15) 2005 Brindisi per Alex (7) 2005 euromed - Sarajevo (6) 2005 Ricordi (5) 2006 Children of Memory (13) 2006 euromed-Ibu award (14) 2012 Arabellion! Donne in cammino (0) euromed 2005 - Brenner/o (11) euromed 2005 - Convivenza (12) euromed 2005 - ecologia (12) euromed 2005 - Hallo Ibrahim (2) euromed 2005 - Landtag (5) euromed 2005 - musica (19) euromed 2005 - srebrenica (17) euromed 2005 - srebrenica 2 (18) euromed 2005 - srebrenica 3 (17) euromed 2005 - srebrenica 4 (14) euromed 2005 - summerschool (18) euromed 2005 - summerschool 2 (19) euromed 2005 - summerschool 3 (6) euromed 2009 - Iran (29) euromed 2013-donatori musica (46) Euromed 2015-alex/Bosnia (40) euromediterranea 2011 - Haiti alive (14) EUROMEDITERRANEA 2014 BORDERLANDS (2) EUROMEDITERRANEA 2016 (21)

EUROMEDITERRANEA 2015 Alexander Langer dal Sudtirolo a Srebrenica: Una mostra

28.6.2015, in lingua inglese - allegata la traduzione

La mostra è dedicata ad Alexander Langer, fra gli esponenti del Parlamento europeo più attenti ai temi dell’Europa, alla necessità di una conversione ecologica e alla difesa delle minoranze. Nei suoi ultimi anni di vita, tra il 1990 e il 1995, ha cercato di porre, insieme al Verona Forum, un argine agli effetti più dolorosi e distruttivi della guerra in ex-Jugoslavia. 
L'appello del giugno 1995 “L’Europa nasce o muore a Sarajevo” e quella sintesi dell'esperienza di una vita che aveva cercato di trasmettere nel “Tentativo di decalogo per la convivenza interetnica” (pubblicato a parte) sono il filo rosso che unisce questa Mostra.
Insieme a lui vengono ricordati, nell’allegato finale, i destinatari dei premi Langer dal 1997 al 2015 che hanno fatto la storia della Fondazione e delle responsabilità che ci siamo assunti in prima persona in questi 20 anni dalla sua morte.

Dell’ importanza di mediatori,
costruttori di ponti,
 saltatori di muri, esploratori di frontiera

I testi di Alexander Langer, qui citati, si trovano integrali sul sito della Fondazione:  www.alexanderlanger.org

mostraLanger.doc (1,9 MB)
pro dialog