pro dialog
FESTIVAL DEL CAMMINARE - Bolzano 23-25 maggio - Il camminare, come strumento di benessere e di conoscenza. Tre giorni di riflessioni, passeggiate, spettacoli, incontri con autori, testimonianze di camminatori e tanto altro ancora

VENERDì 23 MAGGIO - ORE 09:00

Equilibriamo i passi

Slow foot con Fondazione Alexander Langer e Teatro Zappa (vedi video sul sito Alto Adige).

Prenotazione obbligatoria, camminamenti a numero chiuso

munirsi di scarpe buone, abbigliamento comodo e senza grandi pesi addosso!

Dove: Passeggiate del Talvera (vicino al bar Theiner)

http://www.festivalcamminare.bz.it/programma/eventi-collaterali/2014/05/23

 

SABATO 24 MAGGIO - ORE 06:30

Risveglio nell’alba passo dopo passo, nell’evolversi della luce del mattino

Slow foot con Fondazione Alexander Langer e Teatro Zappa (vincitori bando associazioni di Bolzano per il camminare 2014).

Prenotazione obbligatoria, camminamenti a numero chiuso

munirsi di scarpe buone, abbigliamento comodo e senza grandi pesi addosso!

Dove: Passeggiate del Talvera (vicino al bar Theiner)

http://www.festivalcamminare.bz.it/programma/eventi-collaterali/2014/05/24

 

DOMENICA 25 MAGGIO - ORE 06:30

Risveglio nell’alba passo dopo passo, nell’evolversi della luce del mattino

Slow foot con Fondazione Alexander Langer e Teatro Zappa (vincitori bando associazioni di Bolzano per il camminare 2014).

DOMENICA 25 MAGGIO - ORE 15:00

Equilibriamo i passi

Slow foot con Fondazione Alexander Langer e Teatro Zappa (vincitori bando associazioni di Bolzano per il camminare 2014).

Prenotazione obbligatoria, camminamenti a numero chiuso

 

munirsi di scarpe buone, abbigliamento comodo e senza grandi pesi addosso!

Dove: Passeggiate del Talvera (vicino al bar Theiner)

http://www.festivalcamminare.bz.it/programma/eventi-collaterali/2014/05/25

 

Per fare un passo in avanti, si perde l’equilibrio per un istante. L’equilibrio è la capacità di sbilanciarsi senza perdere aderenza. Un semplice passo è un passaggio tra aria e terra, tra la sospensione e la ricaduta e in mezzo sta un fiume di vita. Un cammino percettivo-sensoriale per vivere la natura e il territorio in modo diverso e per indagare in modo esperienziale il concetto dell’equilibrio, sia nel proprio passo che nel passo collettivo.

Le camminate/percorsi sensoriali sono strutturati a tappe, durante le quali verranno alternati momenti di attivazione degli elementi pre-espressivi a momenti di lettura dei testi selezionati di A. Langer, come punto di riflessione. Ogni tappa prevederà una partecipazione attiva e dei momenti di rielaborazione scritta.