pro dialog

Adopt Srebrenica

Lettera di Tuzla 26 - un nuovo anno, ci auguriamo migliore

Le feste sono passate, un nuovo, ci auguriamo migliore e piu' tranquillo, anno e' davanti a noi.

L'ultima settimana lavorativa dell'anno scorso a Tuzlanska Amica e' stata movimentata come sempre.

Abbiamo continuato con l'aiuto alle zone alluvionate. Abbiamo visitato i villaggi nei dintorni di Doboj e ci siamo imbattuti in situazioni dove le cose stanno molto meglio rispetto a prima, pero' anche in situazioni dove non e' cambiato quasi niente. Di nuovo, problemi con i viveri e problemi di riscaldamento. Quello che e' presente in quasi tutte le case e' l'umidita', perche' a causa delle molte giornate di pioggia non ha fatto in tempo neanche ad asciugarsi.

Non possiamo non menzionare che la solidarieta' tra la gente ci rallegra. A differenza delle citta' dove la multietnicita' e' ancora intatta, i villaggi sono perlopiu' etnicamente omogenei, ma situati uno accanto all'altro. Molto spesso abbiamo incontrato persone che chiedono di aiutare qualcuno del villaggio confinante, di diversa nazionalita', perche' preoccupati per loro per come sopravviveranno l'inverno.
E' bello vedere che neanche una guerra cosi' sanguinosa non e' riuscita a distruggere alcuni nostri vecchi valori.

Stiamo preparando per i donatori le relazioni sulle risorse utilizzate, ad alcuni le abbiamo gia' inviate.
Non abbiamo ancora speso tutto il denaro,  cio' ci permette di continuare ad aiutare ancora e siamo molto contenti di poterlo fare perche' alcuni casi che troviamo sono veramente gravi.

Abbiamo condiviso la gioia festiva con molti bambini.

Con WIlmo, per la quinta volta, abbiamo reso felici i bambini del Centro per la riabilitazione dell'udito e della parola, e abbiamo visitato anche una casa alla periferia di Tuzla dove sono sistemate  piu' famiglie di rom.
Wilmo gia' da anni, grazie ai bambini della scuola dell'Infanzia "Cappuccini", rallegra molti nostri bambini ed e' veramente, anche senza l'uniforme, un vero Babbo Natale.
La riconoscenza del personale e dei bambini per tutto l'impegno di Wilmo e di Florinda e' stato ben visibile. Quello che ci ha colpiti molto e' che i piccoli italiani, non solo hanno regalato i pacchettini ai nostri bambini, ma hanno anche aiutato a caricarli nel furgone rosso.

Per i bambini del Dom abbiamo organizzato un party a Tuzlanska Amica e oltre ai giocattoli li abbiamo regalato quello che li rende particolarmente contenti- deodoranti, creme, gel per i capelli...A Brčko abbiamo ricevuto 20 pacchettini regalo dal governo, noi ne abbiamo messi a diposizione altri 10, e successivamente alcuni amici di Tuzlanska Amica ne hanno messi a disposizone altri 30. Abbiamo visitato anche altri bambini con disturbi nello sviluppo.

Per non far si che vada tutto bene- un guasto nei tubi dell'acqua in Amica ci ha un po rovinato la vacanza, cosi' come un guasto nel riscaldamento nella Casa Famiglia.
Tutto sommato, la fine del anno e' stata molto movimentato, pero' siamo felici perche' c'e' stata molta, molta gioia e molte risate.

Tuzlanska Amica