Fondazione Fondazione bacheca 2013

Statuto CdA - Revisori Comitato Scientifico-Garanzia bacheca 2005 bacheca 2006 bacheca 2007 bacheca 2008 bacheca 2009 bacheca 2010 bacheca 2011 bacheca 2012 bacheca 2013
bacheca 2014 bacheca 2015 bacheca 2016 bacheca 2017 bacheca 2018 bacheca 2019 bacheca 2020 bacheca 2021 Bergamaschi Paolo-info Mezzalira Giorgio Info memoria adelaide aglietta andreina emeri anna segre anna bravo lisa foa renzo imbeni marino vocci giuseppina ciuffreda José Ramos Regidor clemente manenti simone sechi Programma attività bilanci consuntivi Relazioni finali findbuch - archivio Quaderni della Fondazione Comunicati Stampa
RE 2009-giardino dell'Arca (18) Spazio all'integrazione! (12)

Bolzano, 5 dicembre 2013 - ore 18 - Alessandro Leograndre: Fumo sulla città

1.12.2013, Bz1999, Fondazione, Liceo PadegogicoBz

Uno straordinario reportage che mostra come Taranto sia stata il laboratorio di alcuni tra i fenomeni più devastanti della nostra contemporaneità: la politica televisiva, le emergenze rifiuti, la crisi dell’industria. Città di vicoli e di mare, di fabbrica e di periferie, Taranto è il simbolo profondo delle contraddizioni del Mezzogiorno d’Italia e delle sue sconfitte, in cui il diritto al lavoro e quello alla salute sembrano essere entrati in lotta l’uno contro l’altro.

Mi sono via via convinto che chiudere l’Ilva senza trasformarla, sarebbe stata una risposta pre-moderna e anti-operaia. Ma come trasformarla?” 

 Alessandro Leogrande, nato a Taranto nel 1977, vive a Roma. È  vicedirettore del mensile “Lo straniero”. Collabora con quotidiani e riviste. Tra i suoi libri: Uomini e caporali. Viaggio tra i nuovi schiavi nelle campagne del Sud (Mondadori 2008, con cui ha vinto il Premio Napoli-Libro dell’anno, il Premio Omegna, il Premio Sandro Onofri, il Premio Biblioteche di Roma), Le male vite. Storie di contrabbando e di multinazionali (Fandango 2010), Il naufragio. Morte nel Mediterraneo (Feltrinelli 2011, con cui ha vinto il Premio Ryszard Kapuściński e il Premio Paolo Volponi).

 Pietro Frigato, insegnante e ricercatore, è stato per alcuni anni animatore a Oltrisarco-Haslach, del Comitato “Lavoro e Salute”. I componenti di Controfase  (Andrea Beggio, Pietro Frigato, Marco Ober,Barbara Schindler, Emanuele Zottino) hanno prodotto nel 2012 il cd Rispettabili criminali e comuni mortali: una serie di composizioni nelle quali la sperimentazione musicale si fonde con il disincanto e il disagevole realismo dei contenuti che raccontano un mondo di individui soli, smarriti, a volte impazziti di fronte al cinismo di imprese e stati, resi vivi da una musica a volte sognante, delicata, surreale, a volte cupa, rigorosa, nervosa.

 Giovedí 5 dicembre 2013 - ore 18.00

Bolzano/Bozen - Centro Civico Oltrisarco-Haslach
Piazza Angela Nikoletti /Platz

Alessandro Leogrande

presenta il libro

Fumo sulla città  

Ne discutono con l’autore:

Giovanni Accardo, insegnante  Liceo “Pascoli”

Michele Buonerba, segretario CISL/SGB

Intervento di Pietro Frigato e Controfase

 

pro dialog