Premio Internazionale Premio Internazionale premio 2011 Haiti

Premio regolamento Libro Premi Langer alla CAmera Anna Bravo: il filo rosso dei Premi I premi 1997-2018 Premio 1997 Algeria Premio 1998 Ruanda Premio 1999 Cina Premio 2000 Kosovo-Serbia Premio 2003 Italia Premio 2004 Polonia Premio 2001 Israel-Palest. Premio 2002 Ecuador Premio 2005 Bosnia Erzegovina Premio 2007 Sudafrica Premio 2006 Indonesia Premio 2008: Somalia premio 2009: Iran premio 2010 Fondazione Stava premio 2011 Haiti
premio Langer alla Camera dei Deputati motivazione
premio 2012 Tunisia premio 2013 - Donatori di musica Premio 2014 Borderline Sicilia Premio 2015 - Adopt, Srebrenica premio 2017 - Angalià - Asgi premio 2018 - Istituto Arava
premi Langer 1997- 2011 (18) Premio 2004 (2) Premio 2005 (13) Premio 2006 (8) Premio 2007 (15) premio 2008 (18) premio 2008 -II (18) premio 2009 (36) premio 2010 (6) premio 2011 - haiti (36) premio 2012 - Tunisia (26) premio 2013 - Donatori di musica (15)

Morto improvvisamente ad Haiti SILIUS PIERRE, 44 anni, coordinatore di FDDPA sulle montagne di Katienne e Dofiné, premio Alexander Langer 2011.

26.9.2011

Marianita De Ambrogio, coordinatrice della Rete di solidarietà internazionale “Radié Resch” di Padova, ci ha fatto avere la dolorosa notizia dell'improvvisa e inaspettata morte, pare per arresto cardiaco, di Silius Pierre, l'animatore di FDDPA sulla montagna di Katienne e Dofiné ad Haiti, che aveva fatto parte della delegazione venuta in Italia a fine giugno per ricevere il premio Alexander Langer 2011.

Con Jean Bonnélus e Martin Mercier aveva sapientemente testimoniato l'ostinata lotta dei piccoli contadini organizzata fin dalla metà degli anni 80 ad Haiti con Elane Printemps “Dadoue”.
A Padova, a Bolzano, a Roma – ricevuti dalla presidenza della Camera dei Deputati - avevano coinvolto ed emozionato i presenti per il calore umano, l'amore per la loro terra, la concretezza dell'impegno che avevano saputo trasmettere.

 Ci erano state preannunciate buone notizie sul loro rinnovato impegno, al ritorno dall'Italia, ed invece è arrivata quella inaspettata e tristissima della morte di Silius. Lascia la moglie e 11 figli. Una perdita enorme anche per la comunità già duramente provata dalla morte nel 2010 di Dadoue Printemps..

C'è ora dolore, amarezza, sconforto tra le amiche e gli amici della Fondazione che hanno avuto il privilegio di stringere la mano di Silius Pierre, di condividere le sue speranze e qualche momento di spensieratezza.

 Alla sua famiglia e alla sua comunità, desideriamo far avere intanto un segno di amicizia e di vicinanza.

 *************************

Mercoledì 28 settembre ci sarà ad Haiti una veglia funebre.

Chi volesse far arrivare un messaggio può inviarla

a Jean Bonnélus,philanthrope20@yahoo.fr

e a Marianita De Ambrogio <nada.tita@libero.it>

 

________________

Da Haiti Jean Bonnélus e Martine Mercier scrivono a Marianita, dopo aver ricevuto i messaggi dall'Italia:

 

Salve cara Tita,

in questo momento stiamo leggendo i messaggi di conforto inviati dai nostri amici italiani e anche noi stiamo per partire per Katienne e questa sera alla veglia vogliamo condividere questi messaggi con i membri di FDDPA, la famiglia di Silius e tutta la comunità di Katienne. Come puoi comprendere Tita, siamo molto preoccupati in questo momento e non possiamo parlare tanto con te, ti scriveremo con più calma al nostro ritorno dopo i funerali. Ma tuttavia sappi che questi messaggi vanno dritti al cuore e questo ci mostra ancora una volta che non siamo soli su questo piccolo pezzo di terra. Grazie, noi continueremo a lottare per conservare la memoria di Silius viva tra i contadini.

Grazie, Jean e Martine

 

(Salut, Chère Tita,

En ce moment, nous sommes en train de lire les messages de réconfort envoyés par nos amis italiens et aussi nous sommes  sur le point de partir pour Katienne et ce soir a la veillée, nous comptons partager ses différents messages aux membres de la FDDPA, à la famille de Silius et à toute la communauté de Katienne. Comme tu peux le comprendre Tita, combien nous sommes préoccupés en ce moment, nous ne pourrons pas te parler trop, nous t’écrirons avec beaucoup plus de calme à notre retour après les funérailles. Mais toutefois, saches que ses messages nous vont droit au cœur et ça nous montre encore une fois que nous ne sommes pas seule sur ce petit bout de terre.   Merci, nous continuerons à lutter pour garder  la mémoire de Silius vivante au milieu des paysans.

Merci, Jean et Martine.)

 

Davvero anche noi vogliamo mantenere viva tra di noi la memoria di Silius e di Dadoue continuando sul cammino che ci hanno indicato insieme con la gente di FDDPA.

 

Marianita

 

 Info su premio 2011 a FDDPA

Galleria immagini premio 2011

pro dialog