pro dialog

Euromediterranea

Aspettando Narges - omaggio al cinema iraniano dal 5 giugno con il Cineforum Bolzano

L’Iran ha una cultura antica e una società giovane e molto viva, in particolare nella componente femminile. La qualità del suo cinema, apprezzato e premiato, sta lì a dimostrarlo, così capace di descrivere con ironia e poesia una realtà dura ma ricca di potenzialità. Il cinema iraniano, anche quello meno conosciuto, ha molto da raccontare.

Il premio internazionale Alexander Langer è stato destinato per il 2009 a Narges Mohammadi, una donna che s’impegna con coraggio e tenacia per il rispetto dei diritti fondamentali insieme alla più conosciuta Premio Nobel Shirin Ebadi.

Dal 2 al 5 luglio prossimo sarà a Bolzano, all’interno dell’ormai tradizionale incontro “euromediterranea” che vedrà quel paese al centro di molteplici iniziative culturali.

Venerdì 19 giugno – ore 21
Majid Madidi – Baran – Iran 2001 – 94’

Un profugo afgano in Iran lavora in nero in un cantiere edile. Non sopporta un nuovo giovane assunto, finché non fa una scoperta che gli cambia la vita.

Venerdì 26 giugno – ore 21

Jafar PanahiOro rosso  - Iran 2003 – 96’

Teheran. La storia tragica di un reduce di guerra che si sente accerchiato da un mondo frenetico e profondamente ingiusto.