Alexander Langer Alexander Langer Racconti, ricordi e dediche

Scritti di Alex Langer Racconti, ricordi e dediche
video/audio Abbi cura - Trag Sorge
bibliografie - recensioni Tesi e ricerche Riviste Video - Audio
alexander langer (22) Cassar-Simma: Abbi cura - Trag Sorge - Take Care (11)

Wilhelm Egger, vescovo di Bolzano, alla cerimonia funebre

8.7.1995, da "Il Mattino", 8.7.95
Celebriamo la S. Messa e preghiamo Dio di accogliere Alexander Langer nella sua pace. Si tratta di una cerimonia religiosa che io celebro a richiesta dei congiunti. Conoscevo Langer da tempo e spesso avevo contatti epistolari con lui.

L'eucarestia e la celebrazione della morte e resurrezione di Gesù Cristo: in essa troviamo le ragioni della speranza e della fiducia. Anche chi si trova in posizione distanziata rispetto alla fede può vedere in questa celebrazione un'espressione della solidarietà e un'occasione di riflessione. (In italiano): Sono venuto come vescovo: così vorrei annunciare la buona parola di Dio, parola che invita alla solidarietà, ma che dà allo stesso tempo forza per vivere.

Omelia - (In tedesco): - La forza di vivere in un mondo imperfetto -

Noi cerchiamo risposte, o perlomeno tracce, che ci conducano ad una risposta di fronte alla sofferenza del mondo e al sentimento dell'inutilità. La morte di Langer suscita, nella nostra terra e fuori, tante domande, che mi sento costretto a cercare una risposta anche dal punto di vista della fede. Come possiamo avere la forza per vivere ed agire in questo mondo imperfetto, se non chiudiamo gli occhi di fronte alle sofferenze del mondo? Perché i popoli e la gente soffrono? ...

Il vangelo ci riporta una frase di Gesù, una frase citata da Alexander Langer nel suo ultimo messaggio: "venite a me, voi tutti, che siete affaticati e oppressi (Mt 11,28). Langer ha imparato questa frase da giovane, e la cita però in quella forma linguistica che la frase aveva prima della nuova traduzione postconciliare tedesca. Gesù, invitando gli affaticati e gli oppressi, si presenta come colui che conosce la stanchezza dell'uomo, che conosce il peso della vita. Questa frase di Gesù ha accompagnato Alexander Langer fino all'ultimo momento. Aveva l'intuizione che quella era una frase risolutiva, ma lui stesso dice di non avere la forza di accoglierla. Questo è il mistero del cuore umano. Però sappiamo che Dio è più grande del cuore umano. Alexander Langer aveva visitato mons. Tonino Bello, grande figura di impegno per la pace e per l'umanità; vedendo le sofferenze della malattia di questo vescovo che sta per morire, ma ancora pieno di impegno e di gioia ("Er wirkte schon sehr krank, mit Schmerzen, aber voll Begeisterung und Freude"), mi aveva scritto: "Era una grande grazia per me (Es war für mich eine große Gnade). A noi resta di imparare a memoria, in modo che ci possa accompagnare ed avere forza anche nei momenti limiti, la frase di Gesù: "venite a me, voi tutti, che siete affaticati e oppressi", completandola con quanto segue nel Vangelo, perché Gesù continua: "e io vi ristorerò".
pro dialog