Alexander Langer Alexander Langer Racconti, ricordi e dediche

Scritti di Alex Langer Racconti, ricordi e dediche
video/audio Abbi cura - Trag Sorge
bibliografie - recensioni Tesi e ricerche Riviste Video - Audio
alexander langer (22) Cassar-Simma: Abbi cura - Trag Sorge - Take Care (11)

Agnese Ginocchio: canzone dedicata ad Alexander Langer, sognatore di altri mondi

7.7.2005, Agnese Ginocchio
Dedicata a:Alexander Langer sognatore di altri mondi... nel decimo anniversario della sua scomparsa(1995-2005)


1)Viaggiatore leggero / non andare lontano...
io ti parlo stasera e so / che ascolti da quel cielo tuo .
Dai ,raccontami di Te / Costruttore di ponti e voli...
sognatore di altri mondi / che rivivranno ancora.!

Rivivranno dentro me le ferite, i sogni tuoi
nel silenzio della notte un volo e un canto innalzerò

Perchè un altro mondo si possa realizzare..
più lento ,più profondo, più dolce ...
Tu :parla all'animo !


2)Viaggiatore leggero / esploratore di frontiera
correva veloce il tuo / pensiero più degli anni tuoi.
Profondo era il viaggio tuo.../ ricercatore di Verità
hai sentito il peso di / un mondo sofferente..!

Hai esplorato,pianto e poi ..sorriso e ancora hai dato Amor..
Sguardo malinconico straziato e solo nel tuo dolor...

Fino in fondo fino all'ultimo hai lottato
ma poi ...sei andato ..dal vento portato...
leggiadro... volato ..

(finale:)
Sognatore e costruttore di quei ponti arcobaleno
Viaggiatore e Testimone hai unito il mondo la terra e il cielo

Perchè un altro mondo si possa realizzare..
più lento ,più profondo, più dolce ...
Tu :parla, parla all' animo !

********************

"Ciao Alex...a presto !
da una sognatrice di altri mondi come Te...A.G."

Shalom..Peac..Paix..Mir...Friede...Salam..Pau..Amani...Peace..Pax...Pace

by:Agnese Ginocchio-cantautrice per la pace ,la nonviolenza
contro tutte le guerre e le mafie.. www.agneseginocchio.it

"Sognava un mondo reso migliore da «mediatori, costruttori di ponti, saltatori di muri, esploratori di frontiera». Quelli che oggi ci mancano, e ne avremmo tanto bisogno. Previde il pericolo di un «impoverimento da cosiddetto benessere». In un convegno ad Assisi, nel Natale del 1994, aveva proposto uno stile di vita meno rampante, meno competitivo.«Voi sapete il motto che Pierre de Coubertin ha riattivato per le Olimpiadi: citius, più veloce, altius, più alto, fortius, più forte. Questo è il messaggio che oggi ci viene dato. Io vi propongo il contrario: lentius, più lento, profundius, più profondo, suavius, più dolce. Con questo motto non si vince nessuna battaglia frontale, però si ottiene un fiato più lungo».



pro dialog