pro dialog
Ricordare Alexander Langer. Un comunicato dell'assemblea degli amici della Fondazione

Non è compito della Fondazione intervenire su come la città di Bolzano vorrà eventualmente ricordare la figura di Alexander Langer, la cui eredità rappresenta un luogo di esperienze e di stimoli culturali di grande rilievo da riproporre, discutere e sviluppare. Il premio assegnato ogni anno rappresenta il contributo specifico che essa offre in tale direzione.

 La Fondazione apprezza tutte le iniziative intese a fare di Alexander Langer un riferimento vivo e costante del dibattito culturale in Alto Adige-Südtirol e vorrebbe che non venissero introdotti nella discussione argomenti pretestuosi tali da produrre e riprodurre scontri tra schieramenti. Tanto più se si pensa che Langer ha dedicato gran parte delle sue energie per promuovere una convivenza attiva e un civile confronto anche con persone che avevano storie e posizioni molto diverse dalle sue. 

Ricordiamo con piacere che a Vipiteno c’è una scuola elementare Don Milani affacciata su un Alexander-Langer-Platz e che iniziative analoghe sono state prese in numerose altre città e anche in piccoli paesi. E proprio assumendo questo stesso spirito la Fondazione ritiene che, laddove si decida di offrire ad Alexander Langer un qualche riconoscimento, sia auspicabile che esso sia coerente con il particolare significato della sua presenza nella nostra realtà, passata e presente.

 

 

ndr. L'associazione Radio Tandem ha dedicato ad Alexander Langer lo spazio in cui si è svolta la sua bella Volxsfesta annuale.