pro dialog
Aperte le iscrizioni al corso di formazione "Percorsi formativi alla mediazione tra Pari". Scadenza domande 25 Aprile 2007
Il corso gratuito, finanziato dal Fondo Sociale Europeo, prevede una formazione teorica di 40 ore (formazione dei formatori) e 40 ore di stage (formazione dei giovani Mediatori-Mediatori tra Pari) ed é indirizzato ad Operatori giá inseriti nei contesti educativo/formativi (educatori professionali, insegnanti, mediatori, animatori interculturali, ecc..), ai Centri giovanili o nelle Associazioni.
Successivamente alla formazione dei Formatori é previsto, inoltre, l´accompagnamento per i giovani mediatori per tutto l´anno 2007.

In ALLEGATO la scheda sintetica informativa del corso

INFORMAZIONI E ISCRIZIONI:
Le iscrizioni devono giungere entro e non oltre il 25 aprile 2007 presso la Formazione professionale
italiana – Area umanitaria, Ripartizione 21 della Provincia Autonoma di Bolzano, corso Libertà 66,
39100 Bolzano.
Segretaria e tutor corso:
Franca Santarossa, tel.: 0471 414435 Franca.santarossa@provincia.bz.it


MEDIAZIONE TRA PARI
Come mettere a disposizione delle strutture educative e di quelle scolastiche gli strumenti
necessari per gestire le molteplici forme di aggressività nonché dei conflitti che caratterizzano
i nostri giovani?

Obiettivi del corso
Il corso intende sviluppare nei giovani la cultura della gestione dei conflitti e della mediazione.
Attraverso concrete esperienze di educazione nonviolenta e di analisi dei meccanismi che
governano i conflitti, saranno offerte le opportunità per la loro rielaborazione nonché le possibilità
di gestirli e trasformarli creativamente.
La mediazione tra pari permette di migliorare l’auto-consapevolezza emotiva, la conoscenza di sé,
nonché di sviluppare capacità di dialogo e di confronto. Tramite giochi di ruolo su conflitti vissuti e
scelti dagli allievi, saranno sperimentate soluzioni vantaggiose per tutte le parti coinvolte nelle
situazioni di crisi di dialogo o di conflitto aperto.
Nell’ambito dei laboratori, i ragazzi volontari (provenienti da scuole, associazioni, centri giovanili,
parrocchie…) potranno familiarizzare con gli strumenti e le tecniche della mediazione per
successivamente aiutare i loro compagni a trovare adeguate risposte nelle dispute e nelle crisi
relazionali.

Fasi progettuali
La prima fase del progetto di formazione è indirizzata agli adulti, ovvero alla formazione dei
formatori che dovranno formare i giovani mediatori o adattare la loro formazione alle diverse
situazioni educativo - operative nonché alle diverse fasce di età dei ragazzi (scuola, associazioni,
parrocchie, centri giovanili…): infanzia, adolescenza, giovani della formazione professionale e
della scuola, etc.
Questa prima formazione ha lo scopo di realizzare esercitazioni che saranno successivamente
applicati con i giovani volontari che desiderano, nella seconda fase del progetto, divenire mediatori
tra pari ed operare nelle strutture educative e scolastico - formative di provenienza.
La prima fase progettuale, formazione dei formatori, sarà realizzata in buona parte da marzo a
giugno; la seconda fase, formazione dei mediatori tra pari, a partire dal mese di luglio – in modo da
permettere l’applicazione degli esercizi anche nei contesti aggregativi extra-scolastici quali “Estate
ragazzi”, colonie estive …- sino alla fine del 2007.

Destinatari
La formazione dei formatori è rivolta a 20 persone che operano nelle strutture educative o in quelle
scolastiche – formative. Educatori professionali, mediatori interculturali e mediatori dei conflitti
con qualifica professionale avranno la precedenza nelle iscrizioni.
La formazione dei mediatori tra pari rappresenta lo stage del percorso formativo, il momento
applicativo, e verrà realizzato nelle strutture educative, associative e formativo – scolastiche scelte
dagli adulti all’atto dell’iscrizione al corso.
Partner
Il percorso formativo alla Mediazione tra pari è realizzato dalla Ripartizione 21 – Formazione
Professionale italiana della Provincia Autonoma di Bolzano in collaborazione con la Fondazione
Alexander Langer Stiftung, l’Associazione di mediazione interculturale Porte Aperte di Bolzano e il
Centro Studi Sereno Regis di Torino.
Supervisione scientifica del progetto formativo: prof.ssa Marianella Sclavi Pirzio Biroli.
Il percorso formativo è di tipo sperimentale e, attraverso la ricerca-azione, intende costituire e
realizzare un momento di sintesi di due approcci alla mediazione tra pari: l’approccio americano
elaborato dalla Fondazione Shapiro e l’approccio francese elaborato da Babeth Diaz e Brigitte
Liatard di Génération Médiateurs, rappresentato dal Centro Studi Sereno Regis.
La Fondazione Alexander Langer Stiftung e l’Associazione di mediazione interculturale Porte
Aperte accompagneranno e cureranno l’organizzazione degli stage e, attraverso specifici incontri
appositamente programmati, effettueranno la supervisione dell’applicazione degli esercizi e delle
tecniche apprese da parte dei mediatori tra pari che vivono in provincia di Bolzano.
Calendario formativo: cronoprogramma
Prima fase: formazione degli adulti: 40 ore.
Maggio
Giovedí 03 maggio: ore 4
Venerdí 04 maggio: ore 4
Giovedì 10 maggio: ore 4
Venerdì 11 maggio: ore 4
Giovedì 17 maggio: ore 4
Venerdì 18 maggio: ore 4
Giovedì 24 maggio: ore 4
Venerdì 25 maggio: ore 4
Settembre
Giovedì 20 settembre: ore 2 verifica degli stage realizzati nel corso delle applicazioni estive
Ottobre
Giovedí 18 ottobre: ore 2 di docenza (co-presenza)
Novembre
Giovedì 15 novembre: ore 2 verifica degli stage realizzati nel corso delle applicazioni scolastiche
Orario: giornate di 4 ore formative, 15.00 – 19.00
Giornate di due ore formative, 15.00 – 17.00
Seconda fase: stage di formazione dei mediatori tra pari

Lo stage è di 40 ore e può essere realizzato in due momenti:
- nel corso dell’estate, per gli operatori dell’Estate ragazzi e delle colonie estive o associazioni
che operano nel corso del periodo estivo;
- nel corso della prima fase dell’avvio dell’anno scolastico, settembre-ottobre, per coloro che
operano nelle strutture educativo –formative.
Il contesto dello stage, ovvero in cui si intende applicare la formazione dei mediatori tra pari, deve
essere dichiarato al momento dell’iscrizione.
Iscrizioni
Il corso è gratuito, finanziato dal Fondo Sociale Europeo.
mediazionetraparif.pdf (108 KB)