Euromediterranea Euromediterranea 2004: Europa 25-es.Polonia Cinema

2003: peace/guerra Frieden 2004: Europa 25-es.Polonia
Bibliografie Cinema
Info plus Mostre Rassegna stampa Scuola estiva
2005: Langer/Srebrenica 2006: Anak Indonesia 2007: Aids - Sudafrica 2008: Ayuub - Somalia 2009: equal rights Iran 2010: memoria attiva 2011 haiti alive 2012 - Arabellion - Tunisia 2013 - L'arte del prendersi cura 2014 - Borderlands 2015 - Da Langer a Srebrenica 2016 Euromediterranea 2017 - Andare oltre 2018 - Una terra in dialogo 2019 - Pro Europa
2005 10 anni con Alex (15) 2005 Brindisi per Alex (7) 2005 euromed - Sarajevo (6) 2005 Ricordi (5) 2006 Children of Memory (13) 2006 euromed-Ibu award (14) 2012 Arabellion! Donne in cammino (0) euromed 2005 - Brenner/o (11) euromed 2005 - Convivenza (12) euromed 2005 - ecologia (12) euromed 2005 - Hallo Ibrahim (2) euromed 2005 - Landtag (5) euromed 2005 - musica (19) euromed 2005 - srebrenica (17) euromed 2005 - srebrenica 2 (18) euromed 2005 - srebrenica 3 (17) euromed 2005 - srebrenica 4 (14) euromed 2005 - summerschool (18) euromed 2005 - summerschool 2 (19) euromed 2005 - summerschool 3 (6) euromed 2009 - Iran (29) euromed 2013-donatori musica (46) Euromed 2015-alex/Bosnia (40) euromediterranea 2011 - Haiti alive (14) EUROMEDITERRANEA 2014 BORDERLANDS (2) EUROMEDITERRANEA 2016 (21)

Ospiti di nozze

3.7.2004, Ore 21.00 - Filmclub, Capitol 2
Regia: Niko Brücher.
Titolo originale: Hochzeitsgäste. Sceneggiatura: Niko Brücher. Fotografia: Jolanta Dylewska. Montaggio: Wanda Zeman. Scenografia: Andrzej Przedworski. Suono: Marek Wronko. Musica: Jacek Wasowski. Interpreti: Anna Dabrowska, Agnieszka Zarzycka, Katarzyna Weglicka, Emanuel Kraus, Iwona Bielska. Produzione: Niko Brücher per Scuola di Cinema di Lódz. Distribuzione: Lab 80 film. Durata: 40'. Origine: Germania-Polonia, 1990.
Vista dall'interno di un'auto di un paesaggio in Polonia. Lentamente lo scenario cambia: una città, condomini, case contadine. L'auto si ferma in una strada di paese. Una fotografa occidentale scende e incomincia a scattare tutt'intorno. Casualmente si accorge dell'arrivo di una festa di nozze. Di qui prendono le mosse diverse storie che vengono raccontate durante il matrimonio. Al centro del film è la storia di una relazione a tre: una ragazza tra un corteggiatore con la moto ed un ragazzo timido (senza moto). Attraverso molti ostacoli, incontri romantici, una concitata rincorsa fino a un albero in fiamme, la ragazza e il ragazzo (senza moto) si ritrovano insieme. Altre vicende riguardano l'amicizia tra il ragazzo con grandi orecchie a sventola e la piccola, triste ballerina; un burocrate impegnato a ballare; l'uomo con cavallo e bacchetta; uomini gelosi, coppie litigiose ed alcune vecchie contadine pettegole.
Questo film è degno di attenzione sotto diversi aspetti: Niko Brücher lo ha girato dopo un anno e mezzo di preparazione con gli allievi della Scuola di Cinema di Lódz e con alcuni professionisti (da notare in particolare il montaggio di Wanda Zeman, la scenografia di Andrzej Przedworki e la musica di Jacek Wasowski) in bianco e nero e senza dialoghi. Quello che apparentemente scorre con facilità e senza sforzo ha richiesto la soluzione di una catena ininterrotta di problemi tecnici enormi. Ancora più affascinante ne risulta l'esito: un film "corto", sì, ma così ricco, che sbalordisce per la scelta precisa dei suoi personaggi (oltre 800 provini effettuati). Tutti sono disegnati e modellati con esattezza nelle fisionomie e nei gesti, cosa che è appunto ulteriormente sottolineata dall'assenza della parola e del colore.
La direttrice della fotografia, la polacca Jolanta Dylewska, è riuscita in modo incisivo, con una compostezza disciplinata e contemporaneamente poetica, a trasformare la concezione di Niko Brücher in immagini che toccano lo spettatore senza mediazioni, a commentare i fatti e a dare ritmo al film. Di lei come del regista sentiremo ancora parlare.
Il regista Niko Brücher ha studiato e lavorato con Fassbinder, Zadek, Costard, Troller e molti altri. La decisione di girare questo film in Polonia nacque, molto tempo prima dello sconvolgimento politico, da personali ragioni di amicizia come da una certa curiosità professionale.

Lab 80 Film Via Reich, 49 - 24020 Torre Boldone (BG)
Tel. 035342239 - Fax: 035341255
e-mail:
HYPERLINK "mailto:lab80@alasca.it"
lab80@alasca.it
pro dialog