Adopt Srebrenica Adopt Srebrenica 11 luglio 2020 dal Sudtirolo a Srebrenica

Chi siamo Centro di documentazione Adopt Srebrenica Io non odio/Ja ne mrzim - La storia di Zijo Euromediterranea 2015 in Bosnia-Erzegovina Settimana Internazionale 2014 Settimana Internazionale 2013 Settimana Internazionale 2012 Settimana Internazionale 2011 dosta! Srebrenica&Bolzano 2011 Viaggio 11 luglio 2010 Settimana Internazionale 2010 Viaggio 11 luglio 2009 News e appuntamenti 2009-2014 Settimana Internazionale 2009 Diario da Srebrenica 2009 Viaggio a Strasburgo 2009 Su Srebrenica e sulla Bosnia 2005/2009 Eventi "Al di là della guerra" 2009 Irfanka Pašagić - commenti Settimana Internazionale 2008 Viaggio 11 luglio 2008 Dopo Dayton / maggio 2008 Viaggio 11 luglio 2007 / scritti 2005-2007 Settimana Internazionale 2007 Media coverage 2005 / 2007 Link Emergenza alluvioni BIH 2014-2015 Osmače e Brežani / Premio Carlo Scarpa 2014 adopt srebrenica 2018 adopt srebrenica 2016 adopt srebrenica 2019 Adopt Srebrenica 2017 Tuzla ricorda Alexander Langer I fiori di Srebrenica - Quaderno Rete Lilliput Ferrara 11 luglio 2020 dal Sudtirolo a Srebrenica
Srebrenica - Tuzla 2020
Adopt Srebrenica Group (6) as / Vivere Srebrenica 2010 (3) as-viaggi memoria e 11 luglio 2009 (52) Bz-Dayton Culture 06.17 (6) Bz-Dayton Eurac 15.06 (5) Bz-Dayton faces (10) Bz-Dayton Master Meeting 06.17 (13) Bz-Dayton Meeting with local institutions 06.16 (2) Bz-Dayton-Conference 06.17 (17) Bz-Dayton-Meeting Trento 06-16 (15) euromed 2015-mostra (14) Sett.internazionale 2011 (36) Settimana internaz 2007 (9) Settimana internaz. 2008 (37) settimana internaz.2008-2 (17) Settimana internaz.2009 (28) settimana internazioale 2014 (52) Srebrenica -Potocari - 11.7.2007 (9) srebrenica-mars mira 2010 (8) Srebrenica-Potocari 11.7.2005 (9) Srebrenica-Potocari 11.7.2005 (4) Srebrenica-Potocari 11.7.2006 (6) Tuzla - 07 - 2006 (9) Tuzla - Modena City Ramblers (4) Tuzlanska Amica (13) viaggio a strasburgo 2009 (26)

Corinna Sabbadini: Non ero pronta a vedere quello che ho visto

7.7.2020, pagina facebook
Ci sono dei luoghi che sembrano attenderti. Sembrano in attesa del tuo arrivo.
15 anni fa arrivavo a Srebrenica per la prima volta.
Ero una studentessa, frequentavo la Summer School Euromediterranea organizzata dalla Fondazione Alexander Langer Stiftung.
Non ero pronta a vedere quello che ho visto, ma sentivo che dovevo essere lì. Sentivo che non sarei potuta essere in nessun altro luogo. 
Di quel giorno, ricordo il mio quasi totale silenzio.
Ricordo che spesso avevo lo sguardo perso, sbarrato, quasi una forma di difesa verso me stessa. Era come se la mia mente volesse proteggermi da quel dolore. Un dolore inevitabile. Incalcolabile. 
Ricordo che la natura mi spaventava. Guardavo i verdi boschi solenni che avvolgono Srebrenica e pensavo alla Drina, che scorre a pochi chilometri dal paese: era una natura rigogliosa che per me era un controsenso in quella valle di morte.
Ricordo il cielo grigio. 
Il sole provava ancora vergogna. 
Ricordo l'arrivo dei camion. 
 
Qualche mese più tardi, disegnai quel giorno nero su bianco con queste parole.
 
Il racconto di Corinna
 
pro dialog