Adopt Srebrenica Adopt Srebrenica Eventi "Al di là della guerra" 2009 Video documentari

Chi siamo Centro di documentazione Adopt Srebrenica Io non odio/Ja ne mrzim - La storia di Zijo Euromediterranea 2015 in Bosnia-Erzegovina Settimana Internazionale 2014 Settimana Internazionale 2013 Settimana Internazionale 2012 Settimana Internazionale 2011 dosta! Srebrenica&Bolzano 2011 Viaggio 11 luglio 2010 Settimana Internazionale 2010 Viaggio 11 luglio 2009 News e appuntamenti 2009-2014 Settimana Internazionale 2009 Diario da Srebrenica 2009 Viaggio a Strasburgo 2009 Su Srebrenica e sulla Bosnia 2005/2009 Eventi "Al di là della guerra" 2009
Seminario di avvio Seminari nelle scuole Spettacolo Confini Presentazioni di libri Trasmissioni radio Video documentari
Concerto finale
Irfanka Pašagić - commenti Dopo Dayton / maggio 2008 Settimana Internazionale 2008 Viaggio 11 luglio 2008 Viaggio 11 luglio 2007 / scritti 2005-2007 Settimana Internazionale 2007 Media coverage 2005 / 2007 Link Emergenza alluvioni BIH 2014-2015 Osmače e Brežani / Premio Carlo Scarpa 2014 adopt srebrenica 2018 adopt srebrenica 2016 adopt srebrenica 2019 Adopt Srebrenica 2017 Tuzla ricorda Alexander Langer I fiori di Srebrenica - Quaderno Rete Lilliput Ferrara 11 luglio 2020 dal Sudtirolo a Srebrenica
(14) (26) adopt Srebrenica Group (6) as / Experience Srebrenica 2010 (3) as- memory travel 11 July 2009 (52) Bz-Dayton -Meeting Trento 06-16 (15) Bz-Dayton Culture 06.17 (6) Bz-Dayton Eurac 15.06 (5) Bz-Dayton faces (10) Bz-Dayton Master Meeting 06.17 (13) Bz-Dayton Meeting with local institutions 06.16 (2) Bz-Dayton-Conference 06.17 (17) Cooperation for memory 2011 (36) Internat. Conference 2008 (37) Internat.Conference 2007. (9) Internat.Conference 2008-2 (17) International Week 2009 (28) international Week 2014 (52) Srebrenica - Potocari 11.7.2007 (9) Srebrenica 11.7.2005 (4) Srebrenica 11.7.2005 (9) Srebrenica 11.7.2006 (6) srebrenica-mars mira 2010 (8) Tuzla 07.2006 (9) Tuzla-Modena City Ramblers (4) Tuzlanska amica (13)

Videobalkans: ciclo di documentari a Bolzano 07-14-21-28 aprile 2010

Mar 17, 2010, Fondazione Alexander Langer Stiftung

Fondazione Alexander Langer Stiftung - progetto Adopt Srebrenica

Cineforum Bolzano

presentano

 

VIDEOBALKANS

Ciclo di documentari sulla Bosnia Erzegovina “al di là della guerra“

Dokumentarfilme über Bosnien Herzegowina... "jenseits des Krieges"

 

Videodrome – via Roenstr. 6 – Bolzano/Bozen

 

07/04/2010 h. 20.30 Uhr – Qui fu la guerra

Do you remember Sarajevo? di N. e S. Kresevljaković, Bosnia Erzegovina, 2002, 55'

sottotitoli in inglese

L'assedio di Sarajevo dal 1992 al 1995 visto dai suoi stessi cittadini. Un documentario unico, costruito con i video di persone comuni che riprendevano la guerra in casa propria. Una testimonianza per vincere la barbarie.

 

Il cerchio del ricordo di Andrea Rossini, Italia, 2007, 59'

sottitoli in italiano

I monumenti e il loro potere. La storia di tre memoriali dell'allora Jugoslavia sulla seconda guerra mondiale, combattuta contro il nazismo ma anche tra “jugoslavi“ stessi. Verità ufficiali e memorie scomode, che riemergono manipolate nelle guerre degli anni '90. Un viaggio nel novecento europeo, il secolo iniziato e finito a Sarajevo.


14/04/2010 h. 20.30 Uhr – Cosa resta dopo

Rata nece biti (Non ci sarà la guerra) di Daniele Gaglianone, Italia, 2008, 170'

sottotitoli in italiano

Srebrenica, dove il tempo sembra esserci fermato ai giorni del massacro. Il villaggio di Sućeska, tra il gregge del guardaboschi Mohamed e i sentieri di guerra. La Drina, il fiume di Aziz, ex combattente. Tuzla, Sarajevo…e Lukavica, la Sarajevo “serba”. Storie di Bosnia, di guerra, di silenzi, di vita... Premiato al 26 Torino Filmfestival e David di Donatello 2009.


21/04/2010 h. 20.30 Uhr – Ritorno a Srebrenica

Ja sam iz Srebrenice (Io sono di Srebrenica) di Ado Hasanović, Bosnia Erzegovina, 2007, 18'

sottotitoli in inglese

Cosa vuol dire essere giovani a Srebrenica, oggi? Il peso di vivere nella città simbolo del genocidio, la voglia di essere comunque se stessi. Giovani musulmani e serbi si raccontano, tra sogni, difficoltà e vita quotidiana.

 

Sarajevo: storie da un dopoguerra di Emanuele Cicconi, Italia, 2008, 88'

sottotitoli in italiano

Ars Aevi, il Museo d'arte contemporanea progettato per Sarajevo da Renzo Piano. L'associazione che promuove il futuro dei giovani bosniaci, creata dal generale serbo che difese la città dall'assedio. La Cooperativa Insieme, che coltiva lamponi e riconciliazione. Storie dalla Bosnia Erzegovina di oggi, o forse utopie concrete.

Interviene Mario Boccia, co-autore del film. In collaborazione con il Progetto Lamponi di pace.

 

28/04/2010 h. 20.30 Uhr – Musiche meticce

Il tuffo della rondine di Stefano Savona, Italia, 2007, 46'

in italiano

Dario giornalista, Nedim musicista e Nedzad regista teatrale. Tre persone incontrate al concerto di Mostar dei CSI nel 1997, e ritrovate dieci anni dopo. Tre voci che raccontano il dopoguerra della loro città. Tre intellettuali che per scelta o costrizione non hanno combattuto. Tre colloqui con Massimo Zamboni, e con la sua musica.

Interviene Stefano Savona, regista.

 

Whose is this song? (Di chi è questa canzone?) di Adela Peeva, Bulgaria, 71'

sottotitoli in inglese

Una giornalista gira i Balcani con un registratore, per far ascoltare una musica tradizionale e cercarne il paese di origine. Dalla Turchia alla Grecia, dall'Albania alla Bosnia, dalla Serbia alla Macedonia la risposta non sarà semplice. E aprirà molti altri interrogativi... Uno sguardo lieve e curioso, una prospettiva insolita per parlare di identità e nazionalismi.

 

Ingresso/Eintritt: 3 euro + tessera annuale Cineforum Bolzano (costo: 3 euro)

Documentari nell’ambito di

“Al di là della guerra. Percorso artistico letterario alla scoperta di Srebrenica e della Bosnia Erzegovina”

Im Rahmen des Projektes “Jenseits des Krieges.

Eine künstlerische und literarische Entdeckungsreise nach Srebrenica und Bosnien-Herzegowina”

 

Con il contributo dell’Ufficio Affari di Gabinetto della Provincia Autonoma di Bolzano.

Mit der Unterstützung des Präsidiums der Südtiroler Landesregierung, Amt für Kabinettsangelegenheiten.

 

 

pro dialog