pro dialog
In relazione all'articolo dell'Alto Adige del 16.4.2017: richiesta di integrazione

Gentile Alan Conti, Gentile Redazione "Alto Adige".
con riguardo all'articolo pubblicato nell'edizione del 16.4.2017 con il
titolo  "La denuncia: minori somali abbandonati", vorrei sottoporLe la
richiesta di un'integrazione e rettifica, che tende a sottolineare sia
il buon esito di questa vicenda che lo spirito di collaborazione che
ispira il lavoro di monitoraggio dei volontari di "Antenne - Migranti".

Nella conversazione che fa riferimento al nostro Comunicato stampa (vedi http://www.alexanderlanger.org/it/948) mi si attribuiscono virgolettati con parole che certamente non ho usato i seguenti brani: 

"L'ASSB ci ha chiuso la porta in faccia" nel sottotitolo;  

il paragrafo “Abbiamo cercato invano un servizio che li prendesse in carico. In questura i tempi sono lunghi mentre Assb è stata del tutto inesistente. (…) Siamo stati due volte negli uffici e ci hanno chiuso la porta in faccia “;

e il paragrafo “Arrivano dalla Somalia (… ) Alcuni di loro ne portano ancora i segni. Evidentissimi”.

Questa volta vi è stato un esito positivo, visto che i giovani somali, che dormivano per strada, sono stati poi ospitati in una chiesa, prima in parte e poi da giovedì tutti, e sono stati accolti infine venerdì sera in una struttura.

Grazie per l'attenzione.

Antenne Migranti