pro dialog
Evento 09.06 - Concerto Donatori di Musica - Gruppo Terrae

Giovedi 9 giugno, Bolzano, ore 19.00
UN GIARDINO PER LA MUSICA – KUNST-GARTEN


Concerto dei Donatori di Musica per l'inaugurazione del Giardino d'Inverno dell'ospedale di Bolzano. Sopra il reparto di oncologia, ascensore azzurro secondo piano, con Monteverdi Wind Chamber Ensemble, Direttore: M. Fabio Neri.
Gli artisti del gruppo Terrae hanno donato al giardino pensile dell'ospedale di Bolzano delle opere di decorazione realizzate con materiali naturali (Guarda le foto)
La riqualificazione in termini non solo simbolici degli spazi ospedalieri, voluta, perseguita e realizzata dal
più importante progetto di Umanizzazione dell’ultimo decennio, Donatori di Musica, prosegue grazie
anche alle iniziative che ad esso si ispirano, tra cui ultima in ordine temporale, ma non di importanza,
quest’opera di decorazione degli spazi all’aperto, che gli artisti del gruppo TERRAE hanno voluto donare
all’Ospedale di Bolzano.
Gli spazi ospedalieri dedicati al soggiorno, all’attesa, alla ricreazione, divengono così a tutti gli effetti “spazi della Cura”, grazie anche alla creazione di inediti scenari. È la rappresentazione concreta del tentativo di promuovere la cultura di una Cura che si prenda carico anche del valore esperienziale della malattia, oltre la mera terapia dell’affezione morbosa, provando a favorire l’integrazione di sensazioni di pace, gioia e serenità all’interno dello spazio-tempo della malattia, proprio nei luoghi simbolo del dolore e della sofferenza”.
Dott. Claudio Graiff, primario oncologia medica, www.donatoridimusica.it

Donatori di musica, Premio Alexander Langer 2013

Dalle motivazioni del premio: “...Donatori di Musica - una rete di artisti, medici, infermieri e volontari che prende il nome dall'impegno a organizzare, prevalentemente in reparti oncologici, stagioni di concerti...puntano a contrastare un modello di medicina che ancora tende a sequestrare il paziente in una enclave istituzionalizzata, a rinchiuderlo nell'identità esclusiva di "malato di cancro"...Per rompere la segregazione, per dare spazio alle molte cose che un malato continua a essere, la via maestra è costruire legami fra i degenti, i loro familiari e amici, gli artisti, gli operatori sanitari. Un lavoro che non può accontentarsi della performance isolata perché vuole tempi lunghi, continuità, sapienza sedimentata, un contorno coerente".


Cordiali saluti,
Fondazione Alexander Langer Stiftung Onlus
Per info: info@alexanderlanger.net
0471/977691

Lokal denken, Global handeln
Un buon investimento in convivenza e solidarietà
5‰ cinque per mille - Fünf Promille
C.F. 94069920216 St.Nr