pro dialog

Euromediterranea

Euromediterranea 2015. Tuzla International Meeting, 3-5 luglio (programma provvisorio)

35 luglio: Tuzla, Meeting internazionale “E' possibile un'Europa che non sia multiculturale?”, dedicato all'impegno di Alexander Langer nei Balcani durante il conflitto e all'attualità del suo pensiero.

6-8 luglio Sarajevo

Rappresentazioni teatrali, mostre e concerti nei suggestivi spazi del Museo di Storia di Sarajevo. Sono previste inoltre visite e incontri di conoscenza in città.

Per chi è interessato, come percorso alternativo dall'8 al 10 luglio, sarà possibile partecipare alla Marcia della Pace, da Nezuk verso Srebrenica. Verrà fornito sostegno per informazioni logistiche e per l'iscrizione.

 

9-11 luglio Srebrenica

Incontri di conoscenza e preparazione per la partecipazione alla solenne cerimonia di Commemorazione del ventennale del genocidio di Srebrenica al Memoriale di Potočari.

Meeting internazionale

E' possibile un'Europa che non sia multiculturale?

Tuzla, 3-5 luglio 2015 - Hotel Tuzla

Dal 3 al 5 luglio proveremo a cogliere, con il contributo di alcuni dei protagonisti dell’esperienza del “Verona Forum per la pace e riconciliazione nei territori dell'ex-Jugoslavia”, la “lezione bosniaca” suggerita da Alexander Langer nei suoi scritti. In particolare nell'appello del giugno 1995: “L'Europa nasce o muore a Sarajevo” e in quella sintesi dell'esperienza di una vita che aveva cercato di trasmettere nel “Tentativo di decalogo per la convivenza interetnica”.

Ma più Auschwitz si diceva allora, mai più Srebrenica si ripete oggi. Di fronte a ciò che succede in diverse aree del mondo, invitiamo i partecipanti a riflettere su quali possano essere quegli strumenti utili oggi per lavorare attivamente per la pace e la convivenza.

Venerdi 3.7

15:00

Conferenza stampa, Hotel Tuzla|Sala riunioni

Dopo la conferenza stampa, Edi Rabini, presidente della Fondazione Langer e Jasmin Imamović, Sindaco di Tuzla, pianteranno un albero dedicato ad Alexander Langer in Trg Slobode (Piazza Libertà).

18:00-20:00

Apertura della conferenza, “Può esistere un'Europa che non sia multiculturale?”

Hotel Tuzla| Kristalna sala

Jasmin Imamović, Sindaco di Tuzla, “Multicultura e l'anima antifascista di Tuzla”.

Safet Zec, Ponti tra Italia e Bonsia

Promotori: Tuzlanska Amica (Irfanka Pašagić), Forum dei Cittadini di Tuzla (Vehid Šehić), Fondazione Alexander Langer Stiftung (Fabio Levi), Igor Šoltes, Membro del Parlamento Europeo/Gruppo dei Verdi.

21:00

Spettacolo di danza “Dimmi che mi ami”, Motus Danza di Siena, Teatro Nazionale

Sabato 4.7

 

09:00-13:00

Alexander Langer e la lezione dalla Bosnia-Erzegovina.

Hotel Tuzla| Kristalna sala

Marijana Grandits, Rada Gavrilović, Selim Beslagić, Davor Škrles, Membro del Parlamento Europeo/Gruppo dei Verdi.

15:00-18:00

Laboratori

- “I 10 punti per la convivenza” (Andrea Rizza, Marijana Granditz, Lejla Merajić)

- “Cooperazione fra città e Stato – la Igmanska iniziativa” (Vehid Šehić, Miodrag Živanović, Bekir Halilović)

- Paths of Participation: Co-Shaping Democracy and Diversity” (Elisabeth Alber, Luca Bizzarri, Selma Husić-Bačinović);

- “Cultura della memoria” (Nataša Kandić, Miloš Urošević, Srđan Vukadinović, Merka Duraković)

- “Il dizionario della convivenza: il ruolo dei media nei conflitti”, (Ahmad Rafat, Zlatko Dizdarević, Nemanja Zekić)

- “Arte e cultura come strumento contro le prevaricazioni”, (Safet Zec, Vlado Kerošević, Nataša Kakeš).

19:00

Spettacolo teatrale per le strade della città, a cura del gruppo teatrale di Tuzla animato da Festival ArTZ (Tuzla)́ e da Teatro Zappa di Merano

 

Domenica 5.7

 

09:00-13:00

Da Srebrenica al grande mondo: “Vivere insieme oggi: tra memoria e nuovi conflitti”. Sessione plenaria.

Presentazione del Premio Langer 2015 all'Associazione Adopt Srebrenica.

18:00

Concerto conclusivo con il Namaste Ensemble di Guido Arbonelli e Giorgio Dellarole, dell'associazione italiana Donatori di Musica in oncologia.

Durante la conferenza il Namaste Ensemple terrà dei concerti anche all'ospizio e alla Casa dei Pensionati di Tuzla.

Con il sostegno e la partecipazione del Gruppo dei Verdi del Parlamento Europeo/Alleanza Libera Europea e della rete “International Network for Srebrenica”, alla quale aderiscono: Provincia Autonoma di Bolzano - Ufficio Affari di Gabinetto|Kabinettsangelegenheiten - Cooperazione allo Sviluppo, Comune di Bolzano, EURAC Accademia Europea di Bolzano, Comune di Venezia, Comune di Trieste, Centro Pace E. Balducci di Cesena, Comune di Pescara, Comune di Penne (PE), Comune di Caramanico Terme (PE), AICCRE Abruzzo, Gruppo/Skupina 84 (TS), Miladonnambiente e Baobab Pescara.

Per informazioni

giulia@alexanderlanger.net, www.alexanderlanger.org