pro dialog

Euromediterranea

Nell'ambto di euromediterrana: sabato 2 luglio ore 20 - Sulle spalle di san Cristoforo - Wegweiser Christophorus

 In allegato la lettera: Caro San Cristoforo di Alexander Langer

Versione estiva del progetto “Sulle orme di Ulisse” dell'Associazione Cristallo, alla scoperta dei personaggi locali e internazionali che fecero da ponte tra culture differenti. Il percorso quest'anno dedicato ad Alexander Langer, iniziato a maggio con la conferenza-testimonianza di Goffredo Fofi, continua ora con una camminata alla scoperta dei luoghi cari al parlamentare dei Verdi, sulle “spalle di San Cristoforo”. L'iniziativa si terrà sabato 2 luglio a partire dalle ore 20 dalla Sala Capitolare dei Domenicani ed è aperta a tutti.
La camminata nasce dall'attenzione di Langer verso il Santo protettore dei pellegrini e, in versione moderna, degli automobilisti. Langer era molto affezionato a questo santo, conosceva le numerose sue raffigurazioni sparse all'interno delle chiese della nostra città e amava fermarsi a osservarle; e proprio a Cristoforo Langer dedicò una lunga lettera nella quale gli chiedeva direttamente qual è oggi la grande missione da compiere, intravedendo nell'esempio e nella vita del santo una sorta di parabola verso la strada della “conversione ecologica” .
La città di Bolzano, nei secoli luogo di passaggio e di sosta dei pellegrini che dal Nord volevano raggiungere Roma, è disseminata di immagini di questo santo, in diverse chiese, cappelle e zone centrali del capoluogo.
La camminata, intitolata “Sulle spalle di San Cristoforo” è prevista sabato 2 luglio, in concomitanza con l'anniversario di morte di Langer- il 3 luglio e coincide, non a caso, con altre manifestazioni: l'“Euromediterranea” con la consegna del premio Langer il 1.luglio, a cura della Fondazione Langer, e la “Volxfest/a” sui prati del Talvera a cura dell'asociazione Radio Tandem, che ogni anno nomina il piazzale su cui si svolge la festa “piazza Alexander Langer”.
La passeggiata alla scoperta delle rappresentazioni dei San Cristoforo a Bolzano avrà il suo inizio alle ore 20 nella sala capitolare della Chiesa dei Domenicani, Proveranno a rispondere alla domanda posta da Langer a San Cristoforo Christine Stufferin, collezionista di raffigurazioni del santo, don Mario Gretter parroco del Duomo, la storica dell'arte Giovanna Tamassia. Lungo il tragitto sono previsti interventi anche di Hans Drumbl, prorettore della Libera Università di Bolzano, dell'attore di Trento Andrea Brunello, lo studioso del pensiero di Ivan Illich Franz Tutzer e del giornalista Gabriele Di Luca.
La rappresentazione classica di San Cristoforo lo ritrae in versione monumentale all'esterno di chiese e campanili in segno di protezione dei viandanti. A Bolzano è possibile ritrovarlo nell'antica parrocchiale di Gries e nel convento, nel complesso dei Domenicani, in via Cesare Battisti, sulla facciata esterna del Museo Civico, in via Rosmini, alla stazione dei treni, nella chiesetta di San Maurizio, nella chiesa di San Martino a Campiglio e nella Chiesa di San Giovanni in Villa, oltre che nella cappella di Castel Roncolo, in Duomo e a Santa Maddalena, nella sagrestia.
Ai partecipanti alla camminata sarà consegnato un piccolo libretto esplicativo con l'indicazione dei luoghi dove trovare i vari San Cristoforo in città, il testo della lettera langeriana e qualche nota sul santo tratto da “Legenda Aurea” di Iacopo Da Varazze.

Per informazioni sul percorso e sull'iniziativa:

Teatro Cristallo: - 0471/202016
mail a info@teatrocristallo.it       www.teatrocristallo.it

 

 

carosancristoforo-1-3-1990.doc (81 KB)