pro dialog

Adopt Srebrenica

Reggio Emilia dal 25 al 27 maggio 2006: Adottare Srebrenica, un incontro di presentazione e di riflessione sul progetto della Fondazione e di Tuzslanka Amica, ospitato dal Comune di RE
Il progetto nasce da una collaborazione tra la Fondazione Alexander Langer di Bolzano e Tuslanka Amica, l’organizzazione non governativa bosniaca diretta da Irfanka Pasagic, premio Langer 2005, impegnata nel sostegno psicologico a donne, bambini e adolescenti che vivono ancora i traumi e le conseguenze della guerra.
Nel luglio scorso si è svolta in Bosnia, proprio nei giorni in cui si ricordava il decimo anniversario dell’eccidio di Srebrenica, la scuola estiva internazionale promossa dalla Fondazione, alla quale hanno partecipato un numeroso gruppo di giovani bonsiaci, croati, tedeschi, polacchi, italiani.
In quell’occasione si sono consolidati i rapporti, e ne sono nati di nuovi. Soprattutto hanno preso forma idee ambiziose ed innovative, ed in particolare quella, principalmente nata da Irfranka e fin da subito accolta e caldamente sostenuta dalla Fondazione, di riportare l’attenzione internazionale a Srebrenica, una città a lungo abbandonata, che rimane fuori dai circuiti classici della cooperazione internazionale. Ne è nata l’idea di affidare la realizzazione di questo progetto ad una rete di giovani “internazionali”, sostenuti da Tuzlanska Amica e dalla Fondazione Langer in primo luogo, ma anche da altre associazioni e istituzioni disponibili. Dopo un primo incontro seminariale che si è svolto a Bolzano il 3 e 4 dicembre scorso, è stata accolta con entusiasmo la disponibilità del Comune di Reggio Emilia ad ospitare un secondo appuntamento, in una regione che vede diverse istituzioni gemellate con municipalità bosniache e dove sono attive centinaia di famiglie, tra loro associate, che hanno adottato a distanza bambine e bambini assistiti da Tuzlanska Amica.
Un ulteriore appuntamento di lavoro ruoterà intorno all’edizione 2006 della Scuola estiva internazionale che si svolgerà tra Tuzla, Srebrenica e Bolzano dal 7 al 16 luglio prossimo.

Obiettivi del progetto:
Obiettivo generale del progetto è quello di contribuire alla rivitalizzazione della città di Srebrenica e di promuovere un processo di confidence building, di dialogo interculturale e di promozione di una cultura di pace e convivenza. Nello specifico il progetto si propone di creare in quella città un luogo di incontro, scambio, confronto permanente, riservato ai giovani di tutti i gruppi, un centro internazionale di ricerca, documentazione, studio e formazione per l’analisi, la prevenzione e la cura dei conflitti di carattere etnico e religioso.

Attività previste:
- ristrutturazione di un edifico, per ora individuato in una zona collinare, dove si trova il castello di Srebrenica. L’edifico dovrebbe essere così organizzato: uno spazio ricreativo, uno di documentazione, una sala per incontri e laboratori, e delle stanze per alloggiare, una cucina, un bagno.
- Attività di ricerca e documentazione, con creazione di una biblioteca e mediateca
- Attività di studio e formazione attraverso seminari, workshop, dibattiti, momenti laboratoriali.
- Attività culturali, come cinema a tema, presentazione di libri, mostre, dibattiti. Queste attività sono pensate anche come strumento per la raccolta fondi per il centro, affinché possa avere un canale di autofinanziamento per il futuro.
- Attività di animazione ed educative: es. corsi di lingua, corsi di informatica, corsi teatrali, di danza, di video maker, di fotografia, di musica.

PROGRAMMA DEGLI INCONTRI

GIOVEDì 25 MAGGIO

- Ora: 9.30-12.20

Seminario sul progetto “Adottare Srebrenica”
Luogo: Sala Rossa, Piazza Prampolini n.1, Comune di Reggio Emilia
Odg:Aggiornamento sullo stato del progetto; definizione dei partners attivi e da interpellare; individuazioni delle informazioni necessarie; modalità di lavoro; linee finanziarie da verificare; suddivisione delle responsabilità; programma della Scuola estiva internazionale 2006.
Partecipanti: partner di progetto Tuslanska Amica, insieme al gruppo di studenti bosniaci e a chi della rete europea “Adopt Srebrenica” ha dichiarato o manifestato interesse a partecipare attivamente.


- Ora: 15.30 - 16.30

Incontro con le istituzioni e le associazioni
Luogo: Sala ex-Tribunale, Via Emilia San Pietro 12, Reggio Emilia
Odg: Illustrazione dello stato attuale del progetto; scambio d’informazioni sulla disponibilità a partecipare in prima persona o a sostenerne una parte.
Partecipanti: Sono invitati i rappresentanti delle istituzioni e delle associazioni che sono impegnati in attività di gemellaggio, scambio, sostegno con partners in Bosnia Herzegovina e le realtà che partecipano al progetto Scuola di Pace di Reggio Emilia. Sarà presente anche ALDA, ass. Democrazie Locali che è attiva sulle tematiche della partecipazione della società civile nei Balcani.


- Ora: 17 – 19

Conferenza pubblica con la cittadinanza di Reggio Emilia
Luogo: Sala ex Tribunale, Via Emilia San Pietro n. 12, Reggio Emilia
Tema: Traumi di guerra, memoria e riconciliazione, “I bambini ricordano – Djeca pamte”

Presentazione della raccolta di racconti dei bambini di Srebrenica, editi da Una Città
Interventi di:
· Ass. Giovanni Catellani, Ass. Pinuccia Montanari - Comune di Reggio Emilia
· Irfanka Pasagig - presidente di Tuzlanska Amica
· Dottore Luigi Tagliabue - centro storia della psichiatria di Reggio Emilia
· Fabio Levi, professore di Storia dell’Università di Torino e Fondazione Alexander Langer



- Ora: 21.00

Partecipazione all'incontro "RIPENSARE SREBRENICA" e alla proiezione del film “Souvenir Srebrenica” di Roberta Biagiarelli e Luca Rosini,
organizzato dall’associazione ADOTTANDO, nel decimo anniversario della sua fondazione:

Luogo: BOLOGNA: Aula Magna, già ex convento di Santa Cristina, via del Piombo 5 Bologna


VENERDì 26 MAGGIO

Ora: 9.30 - 12.30; 14.30 - 16.30

Seminario sul progetto “Adottare Srebrenica”
Luogo: Sala Rossa, Piazza Prampolini n.1,Comune di Reggio Emilia.
Odg: Aggiornamento sullo stato del progetto; definizione dei partners attivi e da interpellare; individuazioni delle informazioni necessarie; modalità di lavoro; linee finanziarie da verificare; suddivisione delle responsabilità; programma della Scuola estiva internazionale 2006
Partecipanti: partner di progetto Tuslanska Amica, insieme al gruppo di studenti bosniaci e a chi della rete europea “Adopt Srebrenica” ha dichiarato o manifestato interesse a partecipare attivamente.



SABATO 27 MAGGIO

Visita a Marzabotto (BO) e alla scuola di Montesole:

La visita alla città gemellata con Srebrenica comprende una presentazione della Scuola di Pace e del Parco Storico di Montesole.
Partenza da Reggio Emilia alle ore 8.51 e arrivo alle 10.34 a Marzabotto. Da li si proseguirà in autobus. Aperta agli interessati.


L'incontro sul progetto "Adottare Srebrenica" è promosso da:

-Comune di Reggio Emilia – Assessorato alla Cultura, Assessorato all’Ambiente
M. Teresa Villa, 0522 456785 E-mail: maria.teresa.villa@municipio.re.it
Comune di Reggio Emilia – Gabinetto del Sindaco
Chiara Piacentini 0522 - 456211
E-Mail: Chiara.Piacentini@municipio.re.it

- Fondazione Alexander Langer, via Latemar 3, Bolzano - tel. 0471977691
info@alexanderlanger.it www.alexanderlanger.org

Giulia Allegrini 3472938508 Sabina Langer 3403377187 Francesca Rivelli 3498744864