pro dialog

Adopt Srebrenica

Settimana internazionale di Dialogo a Srebrenica: 27 agosto - 1 settembre 2007

Dal 27 agosto al 1.settembre 2007 si è svolta a Srerbrenica una Settima internazionale di dialogo dedicata alla memoria, aperta alla partecipazione di membri di istituzioni rappresentative, studiosi, ricercatori, giornalisti, artisti, animatori culturali, giovani, e curiosi provenienti sia dall'area balcanica che dall'Europa.

La Settimana Internazionale si colloca all’interno del progetto „Adopt Srebrenica“, promosso dall’associazione Tuzlanska Amica di Tuzla (BiH) e dalla Fondazione Alexander Langer Stiftung di Bolzano (Italia), con un coinvolgimento attivo delle Municipalità di Srebrenica e di diverse amministrazioni pubbliche, centri di ricerca, associazioni di volontariato italiane e internazionali.

Il progetto è reso possibile grazie all’adesione e al sostegno di:

Comune di Srebrenica, Comune di Pescara, Regione Abruzzo, Regione Trentino Alto Adige-Südtirol, Comune di Marzabotto, Comune di Bolzano, Rete Lilliput/nodo di Ferrara
Associazione Sara di Srebrenica

Tuzlanska Amica – Mirza Bašić – Tuzla (BiH), Hasana Kikica 1- Tel. + Fax 00387 35 312 321 Mail: mirza_b95@yahoo.com e tz-amica@bih.net.ba

Fondazione Alexander Langer – Gabriel Auer – Bolzano (ITA), via Latemar 3- Tel.+ Fax 0039 (0)471 97 76 91 Mail: info@alexanderlanger.  Sito Internet: www.alexanderlanger.org

 

Ufficio Stampa della Settimana internazionale

Andrea Foschi / Camilla Notarbartolo
Tel.: 00387 62 433911
Mail: vestonero@libero.it; camilla.notarbartolo@fastwebnet.it

 

PROGRAMMA

Lunedì, 27.8 – Arrivo dei partecipanti, Check-in in famiglia

20.00: Inaugurazione con interventi del Sindaco di Srebrenica Abdurahman Malkić, di autorità

locali e di rappresentanti degli enti promotori

 

Tavola lunga (30.8-1.9)

Negli ultimi giorni della Settimana internazionale si è tenuta la Tavola lunga, che si è conclusa con il documento "Conclusioni della tavola lunga".

La tavola rotonda è stata coordinata da

Vesna Teršelič (Direttrice di “Documenta”, Centro per l’elaborazione del passato, Zagabria, HR)

Dalla Bosnia Erzegovina:

Zdravko Grebo (Insegnante di diritto all’Università di Sarajevo), Irfanka Pašagić (Psichiatra, direttrice di Tuzlanska Amica), Lidija Živanović (Helsinki Citizens’ Assembly in Banja Luka), Hajra Ćatić (Donne di Srebrenica), Damir Peštalić (Imam di Srebrenica), Martin Antunović (Chiesa cattolica a Tuzla), Vehid Šehić (Forum civico di Tuzla), Lana Jaićevic (Udružene Zene - Banja Luka/BiH).

Internationali:

Yolande Mukagasana (Direttrice dell’associazione “La Memorie” Ruanda/Bruxelles), Nataša Kandić (Direttrice del “Humanitarian Law Center” di Belgrado, SRB), Dragan Banjac (Giornalista, Belgrado, Serbia), Maria Bacchi (Ricercatrice, Fondazione Villa Emma, Nonantola, Modena), Fabio Levi (Docente di storia contemporanea Università Torino), Nadia Baiesi (Direttrice della Fondazione Monte Sole, Marzabotto), Bosiljka Schedlich (Direttrice südost Europa Kultur e.V., Fondazione Überbrücken, Berlino, D)

 

Seminari (28.08-29.09)

Un confronto tra esperti locali e internazionali, seguito da una discussione pubblica in forma seminariale.

 

Donne e Memoria (28.08)

Coordinamento: Lalla Golfarelli (Associazione “Orlando”, Bologna)

Liliana Radmanović (Spazio Pubblico di Donne, Bologna); Maria Cea Paz Venturelli (Cile); Nura Begović (Donne di Srebrenica, BiH); Valentina Gagić (associazione Sara, Srebrenica, BiH); Alma Salkić (Forum delle Donne, BiH); Hajra Ćatić (Donne di Srebrenica).

 

Documentazione della memoria (29.08)

Coordinamento: Carla Giacomozzi (Archivio storico del Comune di Bolzano)

Nadia Baiesi (Direttrice della Fondazione Scuola di Pace Monte Sole di Marzabotto); Luisa Morfini (Centro di documentazione di San Donato Milanese); Abdulah Majstorović (Memorial Center di Potočari, BiH); Haijra Catić (Donne di Srebrenica, BiH); Vesna Teršelič (Direttrice di “Documenta”, Centro per l’elaborazione del passato di Zagabria, HR)

 

Media e memoria (29.08)

Coordinamento: Zlatko Dizdarević (giornalista e scrittore, già direttore di “Oslobodjenje”, Sarajevo, BiH)

Jörg Becker (professore di Scienze Politiche all'Università di Innbruck/A, e direttore KomTech. Istituto di ricerca per la comunicazione, Solingen/D), Andrea Foschi (giornalista free-lance, Roma), Miro Pejić (giornalista di Zurnal, Srebrenica, BiH),

 

Tribune pubbliche (28.08-31.08)

28.08 Cooperazione internazionale per la memoria (Introduce: Lalla Golfarelli- Associazione “Orlando”, Bologna)

29.08 Il ruolo dei Media prima, durante e dopo i conflitti violenti (Introduce Zlatko Dizdarević- giornalista e scrittore, già direttore di “Oslobodjenje”, Sarajevo, BiH)

30.08 Yolande Mukagasana: La morte non mi ha voluta – Il caso del Ruanda

31.08 Conseguenze di lungo termine delle guerre e memoria orale (Introduce Bosiljka Schedlich- direttrice “Südost Europa Kultur e.V.”, Fondazione Überbrücken, Berlino, D)

 

Workshop (27.08-01.09)

Destinatari locali:

Arte terapia: Il mio presente, il mio passato, il mio futuro

(Hanna Scaramella, Firenze) 10 partecipanti

Foto-giornalismo: Percorsi personali di documentazione della realtà e della vita quotidiana

(Anna Da Sacco, Bumerang, Bolzano - Davide Catullo, Milano) 6 partecipanti

Storie d’aMare: Ricordi di feste raccolti da Roberta Biagiarelli (Babelia)

Destinatari locali e internazionali:

Srebrenica attraverso i miei occhi”: Immagini fotografiche sul futuro di Srebrenica

(associazione Sara, Srebrenica) 10 partecipanti

Camminando intorno a Srebrenica”: Laboratorio di scrittura (Marzia Bisognin, Bologna) 10 partecipanti

Memoria e giovani generazioni” (Nadia Baiesi, direttrice della fondazione Monte Sole, Marzabotto/BO)

PITA, Corso di cucina bosniaca” (Donne di Srebrenica) 15 partecipanti

 

Eventi culturali (28.08-31.08)

28.8 Presentazione della Fondazione Pogranicze, Sejny (Polonia)

29.8 Partita di calcio con “Nema Frontiera” e giovani di Srebrenica

30.8 “Levante a Mezzogiorno” Concerto del gruppo di Alfredo Lacosegliaz, Trieste

31.8 Serata di musica: I cantautori Beppe Frattaroli (Bugnara/AQ) e Fabrizio Zanotti (Ivrea- TO)

 

Mostre fotografiche:

Fausto Fabbri, Forlì: "Vicini di casa, 10 anni in Bosnia Erzegovina"

Livio Senigalliesi, Milano: "Ruanda – memorie di un genocidio 1994-2004"

 

Inoltre:

Performance di Anna Braegger, Svizzera

 

Conclusioni

Nella giornata del 1° settembre sono stati presentati i risultati della Tavola Rotonda.

Ore 20 - Party

 



 

invitation-pozivnica.pdf (224 KB)