pro dialog

Alexander Langer

La condizione dei Pigmei in Congo e la sorte del missionario italiano padre Antonio Mazzuccato - Interrogazione

Interrogazione secondo l'art.42, 6 comma del regolamento al Consiglio dell'Unione europea concernente la condizione dei pigmei in Congo e la sorte del missionario italiano p.Antonio Mazzuccato
presentata dal deputato A.Langer (V/I)

Dalla regione del Beni (nel nord del Congo) arrivano notizie drammatiche concernenti la zona dell'Ituri - dove vivono poverissime tribù di pigmei, oggi minacciate e osteggiate non solo da altre tribù (Babila, a Teturi), ma anche dalle autorità congolesii. Un missionario italiano, padre Antonio Mazzuccato, vive da anni tra i pigmei e ne condivide la sorte: oggi si vede esplicitamente minacciato di morte da coloro che continuano a perseguire l'obiettivo del genocidio dei pigmei.

L'arrivo di profughi dal Ruanda, il dilagare di epidemie e una povertà endemica aggravano la condizione già assai precaria e minacciata dei pigmei e di chi ha scelto la solidarietà con loro.

L'Unione europea è consapevole di quella situazione? Quali strumenti vede per rafforzare la posizione dei pigmei, la cui sopravvivenza etnica, culturale e persino fisica appare minacciata? Intende fare qualcosa per agire in quel senso e per estendere una protezione efficace anche al missionario citato e a chi, come lui, opera a fianco delle popolazioni minacciate?

 

31.5.1995