pro dialog

Euromediterranea

Programma della scuola estiva internazionale 2003
Sette giorni intensi di comunicazione, d’incontri e dibattiti, di spettacolo e di film, di musica e di festa, tutti all’insegna della cultura di pace. Il filo rosso dell’identità ha legato i diversi momenti di questo festival che è riuscito a coinvolgere migliaia di cittadini; identità etnica e identità nazionale di popoli in lotta, identità di uomini e di donne dinanzi alle guerre, identità europea nelle nuove politiche di sicurezza che si preparano, cosa sono le identità e cosa le muove verso il conflitto? Euromediterranea domanda, risponde, propone..

30.6 – Presentazione, metodologia, introduzione. (Marianella Sclavi e Karin Abram)
Contributo: La convenzione quadro per la protezione delle minoranze 1995 e il modello sudtirolese nella gestione dei conflitti di natura etnica (Francesco Palermo e Jens Woelk, ricercatori Accademia Europea e Univ. Trento)

1.7. La cooperazione interculturale e la ricostruzione della convivenza (Matthias Abram, Fondazione Langer )
Contributo: Il rapporto tra giustizia penale internazionale (Ruanda, ex-Jugoslavia) e le forme di giustizia alternativa - (Andrea Lollini ricercatore. Univ. Bologna e Emanuela Fronza, ricercatrice Univ. Modena). Testimonianza: Sami Adwan, Palestina

2.7. – La gestione dei conflitti internazionali (Francesco Tullio, CSDC)
Contributo: La gestione civile e militare dei conflitti nei documenti delle Istituzioni nazionali ed internazionali. (Alessandro Rossi del Centro Studi Difesa Civile e Gianni Scotto del Berghof Institut di Berlino).

3.7 - La gestione degli aiuti umanitari e delle emergenze (Francesco Petrelli, Fields)
Contributo: La politica estera comune nel dibattito costituente della Convenzione Europea; la prevenzione dei conflitti e le politiche di pace in Italia, Austria e Germania.
(con Gianni Rufini, Fields di Roma, Margit Pieber, Vienna, Fondazione Langer)
Testimonianza: Irfanka Pasagic, Tuzla/Srebrenica.

4.7 – Dai conflitti internazionali alla gestione creativa dei conflitti urbani (Marianella Sclavi, Avventura Urbana)
Testimonianze: Paolo Bonaldi, regista del film Porto Marghera-Venezia, un inganno letale, 2002

5.7 - Sintesi e conclusioni.Verso un corso di operatori e operatrici di pace.

I lavori della Scuola estiva proseguiranno per tutta la durata del Festival.


18.30 - Incontro pubblico - Merano, Sala civica

Disarmare la storia
Con Sami Adwan, premio Alexander Langer 2000

Disarmare la storia: Quello spazio bianco tra due racconti. Israeliani e Palestinesi scrivono un libro di storia comune.

21.00 - Festa/concerto - Teatro Carambolage

Il Sabbatrio interpreta “Canti dal Sud del Mondo”
A cura della scuola di musica popolare di Forlimpopoli


La sera i giovani della scuola internazionale incontrano la cittadinanza ad una festa/ rinfresco promosso dai giovani della rivista Il Ponte/die Brücke allestito al Carambolage, con il sostegno dell’Ufficio Giovani del Comune. Si esibisce il Sabbatrio. Egidio Collini alla chitarra, Davide Castiglia e Francoise Gobbi al violino e al basso, accompagnano la voce potente e dolente di Paola Sabbatani. Il repertorio spazia nella canzone popolare di molte provenienze e lingue. L’artista canta in russo, argentino, yiddish, rom, sardo, calabrese, siciliano, e sono parole d’amore, di dolore, di orrore per le guerre, di speranza; parole di donne che raccontano ruoli e situazioni femminili anche tradizionali; parole che affidano alla suggestione lirica ed a simboli antichi un altro modo di guardare.


--------------------------------------------------------------------------------
Sette giorni intensi di comunicazione, d’incontri e dibattiti, di spettacolo e di film, di musica e di festa, tutti all’insegna della cultura di pace. Il filo rosso dell’identità ha legato i diversi momenti di questo festival che è riuscito a coinvolgere migliaia di cittadini; identità etnica e identità nazionale di popoli in lotta, identità di uomini e di donne dinanzi alle guerre, identità europea nelle nuove politiche di sicurezza che si preparano, cosa sono le identità e cosa le muove verso il conflitto? Euromediterranea domanda, risponde, propone..
--------------------------------------------------------------------------------

Euromediterranea 2003
PACE - GUERRA, WAR - PEACE , KRIEG - FRIEDEN
Speranza Europa – Hoffnung Europa Bolzano 29 giugno – 6 luglio 2003
Statuto e organismi Statuto e organismi Euromediterranea Euromediterranea Premio Int.le "A. Langer" Premio Int.le "A. Langer" Bacheca - Novità Bacheca - Novità Adesione Adesione Links Links Minima Personalia Minima Personalia Incontri 1946 -1995 Incontri 1946 -1995 Speranze Europee Speranze Europee Bibliografia Bibliografia