pro dialog

Euromediterranea

Euromediterranea 2019: Pro Europa, alcune buone ragioni che rendono desiderabile l’Unione europea

3 luglio - Ghiorgos Tyrikos-Ergàs, da Lesbo
Alexander Langer e il pesciolino volante
Un ricordo

---------------------------------------

Tavola rotonda:
PRO EUROPA – Un bilancio ...un rilancio

Alcune buone ragioni che rendono desiderabile l'Unione europea

Bolzano, venerdì 5 luglio ore 17.00:19.00
Biblioteca Accademia Europea - via Druso 1

Nel maggio 2019 circa quattrocento milioni di europei sono stati chiamati alle urne per eleggere i loro rappresentanti a Strasburgo. Il quaderno PRO EUROPA ha cercato di offrire elementi di informazione e riflessione sui successi e i problemi che accompagnano la costruzione europea.

Un dialogo a più voci introdotto da curatori e intervistati nel Quaderno realizzato da Una Città e Fondazione Langer.

Con:

BETTINA FOA – Comitato Scientifico della Fondazione Langer

BARBARA BERTONCIN – Redattrice della Rivista UNA CITTA'

PAOLO BERGAMASCHI - Consigliere Commissione Esteri del P.E.

UMBERTO CINI – Interprete alla Camera dei Deputati

SIMONETTA NARDIN – Esperta comunicazione e relazioni internazionali

FRANCESCO PALERMO – Eurac Research

GIANNI TAMINO – già parlamentare Europeo

Il Quaderno può essere letto e scaricato da www.unacitta.it/flip/proeuropa

www.alexanderlanger.org/it - info@alexanderlanger.net

 

 6 luglio - Giornata seminariale con la presentazione dei progetti avviati per la digitalizzazione dell'Archivio Alexander Langer e alla sua valorizzazione nel corso del 2019 e 2020. Per la partecipazione è necessario prenotare.

------------------

6-7 luglio - Malosco (Val di Non) - 2. Convegno Nazionale: Donatori di Musica
DIECI ANNI DOPO, COME SI CAMBIA
All'associazione dei Donatori di Musica è stato assegnato il premio Alexander Langer 2013. All'interno del loro II Convegno nazionale sono previsti dei momenti, musicali e informativi, aperti al pubblico al quale siamo stati invitati e invitiamo.


6-10 agosto - XI Settimana internazionale della memoria
SREBRENICA, LA NOSTRA STORIA
La Settimana Internazionale della Memoria offre da anni uno spazio di riflessione e confronto sui temi della convivenza, oltre che un’occasione di riscoperta e valorizzazione delle molteplici risorse naturali e storiche del territorio. Un' occasione straordinaria per conoscere Srebrenica e il lavoro dell'associazione Adopt Srebrenica che ci accompagna per mano. Il programma (pdf) . La Fondazione raccoglie adesioni e aiuta a organizzare il viaggio per gli interessati.


Letture estive
Sono uscite tre nuove pubblicazioni dedicate ad Alexander Langer: 

 

17-18-19 giugno - ILARIA MARIA SALA: PECHINO 1989. UN LIBRO

PRESENTAZIONI

il 17 giugno a Bolzano (Libreria Ubik, via Grappoli 7, ore 18)
il 18 giugno a Verona (Casa Nonviolenza, via Spagna 8, ore 18)
Il 19 giugno a Bologna (Centro Cabral, Via S. Mamolo 24, ore 18)

In occasione dei 30 anni dai tragici eventi che ebbero luogo a Pechino (non solo in piazza Tienanmen), Ilaria Maria Sala, scrittrice e giornalista presenta il suo ultimo libro libro "Pechino 1989" (ed. Una Città).

Ilaria era studentessa a Pechino nei giorni della Primavera e della successiva violenta repressione degli studenti. In questo libro racconta per la prima volta ciò che vide con i suoi occhi.
Nel 1999 la Fondazione assegnò il Premio internazionale Alexander Langer ai coniugi cinesi Ding Zilin e Jang Peikun, in memoria delle vittime del massacro di Tienanmen, tra le quali il loro figlio Jiang Jelian.


 29 giugno 2019 - Krimmler Tauern / Passo dei Tauri

ALPINE CROSSING PEACE - CAMMINATA PER LA PACE - FRIEDENSWANDERUNG

L'associazione austriaca AlpinePeaceCrossing organizza una camminata in montagna sul confine italo-austriaco che segue il tracciato usato negli anni '40 dagli ebrei in fuga dalla Germania e Austria: per ricordare questa pagina buia della storia europea e ricordare quanto avviene ai nostri giorni.
Insieme al Centro Pace / Friedenszentrum di Bolzano (e altre associazioni) vogliamo invitare e partecipare alla camminata, partendo dal lato italiano per incontraci simbolicamente sulla cima del Krimmler Tauern / Passo dei Tauri (2633 m), che segna il confine tra i due paesi

 

 

 

Pro_Europa1.pdf (561 KB)